Brado e i ragazzi della cucina rurale

di Iolanda Maggio 02/07/20
892 |
|
Brado la famiglia

Idee chiare, dinamicità moderna e sapori decisi gli elementi cardine di questo locale fuori dal comune a Roma, in zona Tuscolana.

Birra artigianali alla spina, carne di selvaggina, passione da vendere. Questa è la formula vincente dei tre giovani fratelli Manuel, Mirko e Christian Catania e del loro cugino Augusto Fuschi. Tutto in famiglia insomma ma con la professionalità e la determinazione di imprenditori navigati. In cucina lo chef Matteo Militello anche lui giovane e talentuoso. 

Idee chiare, dinamicità moderna e sapori decisi gli elementi cardine di questo locale fuori dal comune e sicuramente unico nel suo genere nella Capitale. 

Siamo in zona Tuscolana, non lontano dal Parco della Caffarella ma entrando nel locale la sensazione è quella di essere catapultati in un rifugio di montagna, una birreria del nord Europa, legno chiaro, sgabelli e sedie con parti in ferro, al bancone campeggiano le spine delle birre artigianali, qualche tavolo alto e cucina a vista. Aperti già all’ora dell’aperitivo con una formula più snella tra le 18 e le 20, suggerisco però di fermarsi assolutamente anche per cena perché i piatti sono una delizia, uno più buono dell’altro.

Qui regnano amore per i profumi del bosco, per la natura, per i piatti genuini preparati con prodotti dell’orto a chilometro zero, tutti i fornitori accuratamente selezionati: la Macelleria Zivieri per la selvaggina dell’Appennino Tosco Emiliano, l’Agricola Neri di Narni per i maiali di Cinta Senese, la Fattoria Lauretti -piccola realtà di Amaseno - per la carne di bufala (siamo tra i monti Aurunci del Lazio), La Mascionara per gli ovini allevati liberi nella zona di Campotosto. L’olio è quello del frantoio Flaminio di Trevi della vulcanica Irene Guidobaldi. Insomma, nessun dettaglio è lasciato al caso e si sente!

Ma veniamo al menù: carne di cervo, capriolo, daino, cinghiale la fanno da padrone, cotti come condimenti per i primi, in succulenti spezzatini, in profumatissimi brasati o alla griglia. Il tutto da innaffiare scegliendo tra le 12 proposte di birre alla spina in continuo cambiamento prodotte da piccoli selezionati produttori artigianali o anche scegliendo dalla curata lista di vini.

L’ultima volta che ci sono stata ho assaggiato una Bomba fritta ripiena di cinghiale alla cacciatora e una Polpetta di cinghiale con salsa alla picchiapò. Ma avrei volentieri assaggiato anche il loro Carciofo con lardo di cinta senese e fonduta di cacio e pepe oppure la Tartare di bufalo con tuorlo fritto e tartufo umbro. Col menù in mano già mi sono ritrovata a scegliere i piatti da ordinare la volta successiva insomma.

Tra i primi da mangiare assolutamente quando disponibili i Paccheri infornati ripieni di cinghiale, besciamella, funghi cardoncelli, e tartufo umbro… come si dice qui a Roma: “che ve lo dico a fa’?!” e la Polenta con spezzatino di daino, semplice e saporita. Non sono riuscita questa volta ad arrivare al secondo perché volevo lasciarmi lo spazietto per il dolce da golosa quale sono ma per i carnivori veraci: non perdete, se la trovate in carta, la Costata di Duroc marchigiano brado - una delizia, o lo Stinco di cinghiale brasato con crema di patate all'olio Flaminio e crauti.

Ma passiamo al capitolo dolci: il tiramisù espresso, servito nella mini cupola di vetro, oltre ad essere scenograficamente allettante e sicuramente anche buonissimo e la cheesecake con ricotta fresca e composta di cachi, leggera e non eccessivamente dolce come piace a me. 

Per farla breve, se non ci siete ancora stati, vi consiglio di rimediare presto per un’esperienza fuori dal comune in un ambiente giovane, piacevole e cosa che più conta dalla cucina davvero ben fatta.

 

Brado
Viale Amelia, 42
00181 Roma
Tel: +39 375 5140851
Email : [email protected]
https://bradoroma.it
Facebookhttps://www.facebook.com/bradoroma/
Instagramhttps://www.instagram.com/brado_roma/

Orari:
Dalla domenica al giovedì 18:00 / 01:00
Venerdì e sabato 18:00 / 02:00
Domenica aperti a pranzo

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Brado
02/07/20 Iolanda Maggio Dalla domenica al giovedì 18:00/01:00 Venerdì e sabato 18:00/02:00 Domenica aperti a pranzo




Editoriale della Settimana

  • GDO e pregiudizi

    di Daniele Cernilli 30/11/20

    Complice la pandemia, le vendite di vino in GDO sono aumentate e probabilmente non si...

Eventi

Dicembre 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
1
2
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
·
·
https://www.chiarli.it/it/
http://www.consorziovinotoscana.it/

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL